MASTER IN BUILDING INFORMATION MODELING E BIM MANAGER

Il Building Information Modeling è la metodologia innovativa per la filiera delle Costruzioni divenuta da pochi anni una priorità strategica per il nostro Paese in conseguenza alle direttive emanate dal Parlamento Europeo nel 2014 sulla sua adozione anche in Italia a partire dal settore dei lavori pubblici, come ripreso nei contenuti nel D.M. 560/2017
Il BIM è già utilizzato e previsto dalla normativa all’estero, per il notevole risparmio di costi e tempi di realizzazione, rispetto a qualunque altro metodo tradizionale nella progettazione, costruzione e gestione di un manufatto.

Più di venti anni fa a Pisa, si è sviluppata la prima attività di ricerca e formazione specifica sul BIM nell’Università italiana; per questa ragione abbiamo deciso da alcuni anni di proporre anche il percorso formativo e professionale di questo Master che, ricordiamo con affetto, ha avuto l’onore unico nel nostro Paese di ospitare la Lectio Magistralis dell’ideatore e massimo esperto mondiale del BIM: il Prof. Charles Eastman, venuto appositamente dagli Stati Uniti. Un evento riconosciuto dalla comunità scientifica internazionale, che grazie all’amicizia di lunga data con “Chuck”, abbiamo voluto offrire pubblicamente a tutti coloro che, in Italia, volessero confrontarsi con i contenuti e l’oggettività del metodo BIM.

Il percorso formativo del Master è strutturato per insegnare agli utenti a lavorare secondo le innovative metodologie di Building Information Modeling, incluso l’apprendimento dell’utilizzo dei software necessari. Infatti, l’improvvisa necessità di queste nuove figure professionali e la loro urgenza per la filiera delle costruzioni, richiede l’acquisizione di competenze specifiche ma che sono in grado di offrire numerosi sbocchi occupazionali, presso studi professionali, Imprese e Aziende del settore delle costruzioni e dei componenti, Istituzioni, Enti appaltanti, Amministrazioni Pubbliche.


PERIODO di SVOLGIMENTO del MASTER:
inizio: 8 NOVEMBRE 2018
fine: 24 OTTOBRE  2019
(è prevista la pausa estiva)


Orario di svolgimento delle LEZIONI:
1 GIORNO a SETTIMANA: GIOVEDÍ
dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00  (8 ore in TOTALE)

 

Le lezioni frontali, le esercitazioni e gli eventi si svolgeranno nei locali dell’Università di Pisa, della Scuola di Ingegneria e del Dipartimento dell’Energia dei Sistemi del Territorio e delle Costruzioni (DESTeC)

 

___________________________________________________________________________


CARATTERISTICHE DEL MASTER

 

OBBIETTIVI
Il Master si rivolge a quanti vogliono imparare, in modo progressivo, efficace ed approfondito, il metodo BIM (Building Information Modelling), acquisendone capacità di utilizzo reale e applicazioni congruenti per i diversi ambiti di lavoro della filiera del settore delle costruzioni. Il Master costituisce anche un luogo d’incontro fra domanda e offerta per l’utilizzo della nuova metodologia BIM e la digitalizzazione della filiera del settore delle costruzioni, da un lato, formando professionisti capaci di rispondere alle nuove esigenze professionali e del mercato, dall’altro rappresentando un centro di competenze per il territorio.


CRITERI

Il corpo docente selezionato per rappresentare un ampio e approfondito panorama di conoscenze e professionalità, nazionali e internazionali, permette di offrire l’integrazione di capacità formativa, pratica professionale e ricerca scientifica, fornendo agli iscritti differenti esperienze e sensibilità, così da rappresentare le varie specificità della filiera delle costruzioni e le differenti realtà lavorative pubbliche e private.
E’ previsto 1 credito formativo (CFU) per ogni 8 ore di lezione . (didattica frontale, esercitazioni guidate, seminari, tirocinio, visite fuori sede ed eventi sono considerati equivalenti per ottenere risultati completi e integrati).
La formula di concentrare in un unico giorno a settimana le ore di lezione è stata individuata per rispondere a diverse necessità:
- impattare in modo ridotto sui ritmi di lavoro dei professionisti,
- permettere di partecipare ai dipendenti degli enti pubblici,
- utilizzare i vantaggi della dinamica formativa “full immersion”,
- consentire la rielaborazione personale delle lezioni teoriche frontali e di quelle pratiche (software)
Il Master è aperto a tutti coloro che desiderano lavorare con il BIM senza necessità di avere conoscenze già acqusite, proprio per il suo carattere innovativo e fortemente interdisciplinare.


METODI

E’ prevista una modalità integrata di acquisizione dei contenuti che comprende:
- lezioni frontali per l’acquisizione di contenuti teorici e metodologie;
- esercitazioni guidate per imparare individualmente l’utilizzo dei software BIM;
- seminari per lo studio di applicazioni reali a manufatti in Italia e all’estero;
- percorsi guidati per lo sviluppo individuale di progetti sia di nuova costruzione sia di recupero;
- incontri e visite con professionisti e realtà che utilizzano già il metodo BIM

Durante l’intero periodo di svolgimento del Master ogni iscritto potrà usufruire gratuitamente di proprie licenze individuali di tutti i software BIM insegnati, da installare sul proprio portatile. Potendo così esercitarsi personalmente - in modo continuo e graduale - nel loro utilizzo ed usufruendone, inoltre, nel tirocinio applicativo.

 

MODULI DI SPECIALIZZAZIONE BIM PER: STRUTTURE, HBIM, INFRASTRUTTURE, GENERATIVE DESIGN
Visto il riscontro fortemente positivo della seconda edizione, anche nella terza è stato previsto un certo numero di moduli paralleli dai contenuti specifici, finalizzati all’utilizzo del BIM per differenti ambiti e professionalità. A circa metà del Master, infatti, ogni iscritto avrà la possibilità di approfondire uno dei moduli di circa 30/40 ore che si terranno contemporaneamente, perchè indirizzati a precisi ambiti di specializzazioni indipendenti: strutture (incluso insegnamento del software Tekla); beni monumentali (con applicazioni specifiche “Heritage BIM” (HBIM); infrastrutture stradali e ferroviarie (incluso insegnamento del software CIVIL 3D); parametric design (incluso insegnamento di software generativi).